orchestra multietnica di arezzo

Dettagli dell'evento:

Orchestra Multietnica di Arezzo ospita Stefano Massini al Teatro Verdi di Monte San Savino

Venerdì 27 marzo 2020 alle 21.15 al Teatro Verdi di Monte San Savino, l'Orchestra Multietnica di Arezzo ospita Stefano Massini.

Costituita nel 2007 l’OMA ha tracciato in questi anni di concerti, spettacoli teatrali e laboratori in tutta Italia un percorso di culture e di tradizioni. Un percorso di pace, di nomadismo e di amore per le proprie radici, che dal Nord Africa sale per la Turchia, la Grecia, i Balcani, l’Est Europeo, senza tralasciare l’Asia e l’America, per arrivare fino al nostro Paese, alle coste bagnate da quello stesso Mediterraneo che unisce e allontana i popoli. Oggi un percorso di nuove migrazioni.

Cultura e musica significano pluralità, confronto e mescolanza. Questo è il principio ispiratore del progetto che ha portato alla costituzione dell’Orchestra Multietnica di Arezzo, valorizzando quanto culture e tradizioni hanno in comune: sapori, ritmi, suoni.

L’OMA ha pubblicato quattro cd: Animameticcia (2009 Maxresearch/Officine della Cultura – Premio Suoni di Confine per l’attività Live del MEI ed. 2010), Portosantagostino (2013 Officine della Cultura/Materiali Sonori Associated), Occident Express (2018 Officine della Cultura/Materiali Sonori Associated) e Culture contro la paura (2019 Officine della Cultura/Materiali Sonori Associated).

Nella particolare occasione del concerto presso il Teatro Verdi l’Orchestra Multietnica di Arezzo ospiterà l’intuito, la creatività e l’ironia di Stefano Massini, romanziere, saggista e autore teatrale di fama internazionale. Massini è stato definito il “raccontastorie più popolare del momento”. Con i suoi affreschi narrativi “tocca il cuore e la mente” grazie ad uno stile unico che intreccia vicende, grandi temi, personaggi del passato, miti moderni e attualità con gli stati d’animo dell’essere umano. La narrazione per Stefano Massini è il grimaldello che lo porta, come un rabdomante, a rintracciare e collegare storie ricreandole dai materiali più diversi, come accade nei suoi popolarissimi interventi televisivi il giovedì sera a Piazzapulita su LA7, nei suoi articoli sul quotidiano La Repubblica e su Robinson con la rubrica “Manuale di sopravvivenza”, nei romanzi, nei saggi e nelle opere per il teatro diffuse in tutto il mondo. I suoi testi (il più celebre sulla famiglia Lehman) sono tradotti in 24 lingue e portati in scena da registi come Luca Ronconi o il premio Oscar Sam Mendes. Qualcosa sui Lehman (Mondadori 2016) è stato uno dei romanzi più acclamati degli ultimi anni (premio Selezione Campiello, premio SuperMondello, premio De Sica, Prix Médicis Essai, Prix Meilleur Livre Étranger). I suoi ultimi libri sono Dizionario inesistente (Mondadori 2018) e Ladies Football Club (Mondadori, in uscita 1 ottobre 2019).

  • Data: venerdì 27 marzo 2020 ore 21:15
  • Biglietti:

    € 12,00 - € 10,00

  • Info: 0575 810498 - 0575 27961 - info@officinedellacultura.org
  • Luogo: , via Sansovino 37, Monte San Savino
Condividi:Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on Pinterest

Cosa fare oggi e nei prossimi giorni